I ragazzi che organizzano la Festa dei Giovani di Cavaglià protagonisti di un bellissimo gesto per l’ospedale di Biella

Un piccolo, grande contributo alla lotta nell'emergenza in corso

In questo momento complicato e incerto, in cui l'Italia e il resto del mondo sta affrontando l'emergenza coronavirus, sono i gesti di gentilezza e solidarietà che ci fanno sentire meno ansiosi e più ottimisti.

Come questo che arriva da Cavaglià, un piccolo paesino in Piemonte: i ragazzi che ogni anno organizzano la Festa dei Giovani hanno fatto un'importante donazione di 10mila euro all'ospedale di Biella, per sostenere la lotta contro il Covid-19.

Lo ha annunciato il comune di Cavaglià: "A loro vanno i complimenti e l'ammirazione di tutti i Cavagliesi per questo nobile gesto - si legge sulla pagina Facebook - È la dimostrazione che questi ragazzi non si limitano ad organizzare solamente una festa che ha più di cinquecento anni di storia, ma seppur nella loro giovane età sono sensibili, e sottolineiamo di loro iniziativa, alle problematiche della società".

"Tutto quello che hanno raccolto con il loro lavoro, lo hanno devoluto per una giusta causa, al servizio di tutti. Non dimentichiamolo. GRAZIE ragazzi".

La Festa dei Giovani sarebbe nata nel lontano 1518, come si legge sul sito dell'evento, e sarebbe stata organizzata sin da allora dai ragazzi e ragazze del paese.

ph: getty images