“La mia Brexit” di Francesco De Carlo ti racconta nel modo più divertente uno dei temi del momento

È il "diario di un comico nel posto giusto al momento sbagliato"

Il 23 giugno 2016 tutto è cambiato sul piano dei rapporti internazionali, quando il Regno Unito ha deciso attraverso un referendum di uscire dall'Unione Europea.

Se guardi il telegiornale, ancora oggi senti parlare della Brexit perché è un processo lungo e difficile: l'uscita ufficiale è fissata per il prossimo 29 marzo ma il parlamento britannico è ancora indeciso su se trovare un accordo o meno per regolare il divorzio dall'Ue o se rimandare l'addio.

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Grosso guaio in London Town #brexit

A post shared by Francesco De Carlo (@francescodecarl) on

Insomma, temi complicati con paroloni come dazi, regime di backstop, default, no deal. Ma cosa vuol dire la Brexit nella vita di tutti i giorni, soprattutto per chi - straniero - si trova oggi in UK?

Grazie a Francesco De Carlo adesso hai un modo davvero divertente per informarti su questo tema: ha pubblicato per Bompiani Overlook il libro "La mia Brexit".

Molto probabilmente già conosci l'autore, che ti ha fatto sorridere in "CCN" e "Stand up Comedy" sul canale degli amici di Comedy Central.

Quello che forse ancora non sai è che Francesco De Carlo è il primo cervello comico in fuga dall’Italia: ha tradotto i suoi monologhi in inglese ed è partito alla volta di Londra, capitale europea della stand-up comedy. "Diario di un comico nel posto giusto al momento sbagliato" è il sottotitolo de "La Mia Brexit" e non poteva dirlo meglio: Francesco ha deciso di lasciare l’Italia per la Gran Bretagna proprio nel giugno del 2016!

Insomma, se vuole sfondare deve farlo in fretta, perché la Brexit potrebbe cambiare tutto e costringerlo a tornare a casa: ecco allora che inizia un viaggio alla scoperta della società inglese e della sua nuova condizione di straniero.

Attraverso i suoi incontri con gli inglesi, con gli italiani che vivono a Londra e con chi in generale a Londra si è trasferito dai quattro angoli del globo, scoprirai qualcosa in più sul tema del divorzio Uk-Ue senza annoiarti.

E vivrai le gioie e i dolori dei cervelli in fuga: la frustrante gavetta all'estero, la nostalgia di casa e delle tende alle finestre (e del bidet?!), la solitudine combattuta su Tinder.

Ti diamo uno spoiler: alla fine scoprirai che è solo vedendosi da fuori che ci si può guardare dentro e, allo stesso modo, è provando a scordarsi dell’Italia che ci si scopre italiani.

"La mia Brexit" di Francesco De Carlo ti aspetta in libreria: don't miss it!

Se vuoi approfondire, sul sito Corriere della Sera trovi delle pillole video in cui Francesco intervista italiani a Londra sul tema Brexit.

ph: Bompiani Overlook ufficio stampa