I giovani chef di Catanzaro cucinano per chi è più in difficoltà durante l’emergenza in corso

Una bellissima iniziativa chiamata "Jamu - Nessuno Indietro"

"Jamu" in dialetto significa andiamo, muoviamoci ed è lo spirito con cui i giovani di Catanzaro hanno lanciato l'iniziativa "Jamu - Nessuno indietro": la necessità di agire, di dare il proprio contributo durante l'emergenza coronavirus.

I giovani della città calabrese hanno pensato di supportare chi in questo momento può trovarsi in maggiore difficoltà nel reperire alimenti e preparare da mangiare: come spiegano sulla pagina Facebook, "alcuni tra i più promettenti chef di Catanzaro mettono a disposizione la loro professionalità totalmente a titolo gratuito".

Così, grazie anche alla generosità dei commercianti locali che offrono materie prime, questi chef dal cuore grande cucinano pasti per chiunque ne abbia bisogno.

Due volte a settimana, i pasti completi vengono mandati a chi ne ha fatto richiesta, questa volta complice l'altruismo dei ragazzi del Rotaract e del Leo club Catanzaro “Rupe ventosa”, incaricati di consegnare i pasti a domicilio con il supporto del Comune che ha subito fornito le autorizzazioni necessarie.

Bravi!

#AloneTogether #IoRestoACasa

ph: adobe stock