Harry Styles ha dato una mano a un fan italiano a fare coming out

“Sei un uomo libero adesso”

Fare coming out pubblicamente non è mai una cosa semplice. Se però a darti una mano ci pensa Harry Styles, tutto diventa un po' più facile.

Ancora una volta il cantante inglese, in cima alle classifiche mondiali con l'album “Harry's House” e il singolo “As It Was”, ha dimostrato di essere molto vicino alla comunità LGBTQ+.

Nelle scorse ore, durante il concerto che ha tenuto allo stadio Wembley di Londra di fronte a circa 90mila persone, Harry Styles ha dedicato un momento speciale a un fan italiano. Sul palco, la popstar ha notato il suo cartello con la scritta: “Aiutami a fare coming out”, lo ha mostrato al numerosissimo pubblico presente e gli ha detto: “Ciao Mattia, di dove sei? Italy!”.

Harry Styles ha quindi continuato dicendo: “Fammi vedere il tuo cartello. Vuoi fare coming out? Ok. Allora, pubblico di Wembley, adesso prendo la bandiera arcobaleno e, quando passerà sulla mia testa, Mattia avrà fatto ufficialmente coming out. Ragazzo mio, ora sei ufficialmente gay, sei un uomo libero adesso”.

Il video di quanto accaduto sta diventando virale sui social e puoi vederlo qui.

Riguardo a chi gli chiede del suo orientamento sessuale, Harry Styles in passato ha dichiarato: “Il mio orientamento? Non ve lo dico. Non per proteggermi, né perché è una cosa solo mia, ma perché semplicemente chi se ne frega? Non sto cercando di essere ambiguo per diventare più interessante. Non scelgo dei look che mi facciano sembrare gay, etero o bisessuale, cerco quelli più cool e basta. E penso che anche l’orientamento sia qualcosa che si può sperimentare”.

Harry ha inoltre aggiunto: “Non ho mai sentito il bisogno di dare etichette, però ognuno deve fare quello che ritiene migliore. Tutti dovrebbero essere loro stessi, io però non credo di dover spiegare questa cosa di me a nessuno. Secondo me dovremmo tutti essere più aperti. Non c’è sempre bisogno di dare un’etichetta a tutto. Io non sento la necessità di rivelare a tutti se ho spuntato delle caselle. Però con i miei amici parlo e con loro sono sincero e aperto, ma questa è la mia esperienza personale, è la mia”.

ph: getty images