Greta Thunberg a Milano ci ricorda che è il momento dei fatti e non delle parole sul clima

Un altro potente discorso alla Youth4Climate

Greta Thunberg ha tenuto un altro potente discorso durante la Youth4Climate, che ha riunito i giovani di tutto il mondo a Milano per preparare un documento sul clima da sottoporre ai leader mondiali in vista della conferenza delle Nazioni Unite Cop26.

L'attivista 18enne ha fatto riferimento proprio ai potenti, ricordando che non è più il momento delle chiacchiere ma quello dei fatti: "Vogliamo giustizia climatica, adesso! Non c’è un piano B, basta bla bla bla. Dai leader mondiali sentiamo solo parole, fanno finta di ascoltarci. Le emissioni continuano ad aumentare. Possiamo invertire questa tendenza, ma sono necessarie soluzioni drastiche. E dato che non abbiamo soluzioni tecnologiche, significa che dovremo cambiare noi. Non possiamo più permettere al potere di decidere cosa sia la speranza. La speranza non è un qualcosa di passivo, non è bla bla bla. La speranza vuol dire agire. E la speranza viene sempre dalla gente".

"I leader non agiscono volutamente e questo è un tradimento. Continuano ad aprire le miniere di carbone e a sfruttare i giacimenti, senza aumentare i fondi destinati ai Paesi più vulnerabili. Prendono giovani come noi e fanno finta di ascoltarci, ma non è vero. Non ci hanno mai ascoltati".

Greta Thunberg ha anche dato un'idea per passare dalle parole all'azione, spiegando che i green jobs possono essere una delle soluzioni future: "Quando dico cambiamento climatico, cosa vi viene in mente? Io penso a posti di lavoro, posti di lavoro verdi. Il cambiamento climatico non è solo una minaccia, è soprattutto un'opportunità di creare un pianeta più verde e più sano. Dobbiamo prendere al volo questa opportunità. È una soluzione in cui tutti vincono".

Guarda tutto l'intervento qui:

Speriamo quindi di vedere sul tavolo della Cop26 anche questo importantissimo argomento dei lavori nella sostenibilità e nel recupero della qualità degli ecosistemi - la conferenza dell'Onu che si terrà a Glasgow dal 31 ottobre - e intanto continuiamo a fare la nostra parte per dare una mano all'ambiente e per fermare il cambiamento climatico.

Ti ricordiamo che Greta Thunberg aveva iniziato gli scioperi scolastici del venerdì nel 2018, per manifestare davanti al parlamento svedese chiedendo misure per il cambiamento climatico. Da allora ha ispirato milioni di persone, soprattutto ragazzi e ragazze come te, che hanno creato un vero e proprio movimento generazionale chiamato Fridays for Future.

ph: getty images