Greta Thunberg ha riciclato la parole di Donald Trump, contraccambiando la sua stessa presa in giro

A quasi un anno di distanza da quel velenoso tweet

Non solo la plastica, l'alluminio, la carta: Greta Thunberg ci insegna che anche le parole possono essere riciclate per un epico pan per focaccia.

L'attivista 17enne ha usato e fatto suo il messaggio con cui il presidente Usa Donald Trump l'aveva presa in giro a fine 2019, criticando la decisione del giornale Time di eleggerla Persona dell'Anno.

Il tweet di Trump era stato questo: "Così ridicolo. Greta deve lavorare sul suo problema di gestione della rabbia, poi andare a vedere un buon vecchio film con un amico! Calmati Greta, calmati!".

Adesso che il 74enne ha alzato la voce pretendendo che si fermi il conteggio dei voti alle elezioni presidenziali americane - scrivendo ad esempio: "Fermate i conteggi!" tutto in maiuscolo - Greta Thunberg ha pensato che quel vecchio tweet si adattasse benissimo alla situazione.

Ecco come l'ha trasformato: "Così ridicolo. Donald deve lavorare sul suo problema di gestione della rabbia, poi andare a vedere un buon vecchio film con un amico! Calmati Donald, calmati".

Non è la prima volta che Greta Thunberg usa l'ironia per rispondere a una presa in giro, che poi è forse l'unica arma con cui si può replicare a un hater. Lo scorso anno, ad esempio, aveva fatto una mossa simile con il presidente del Brasile Jair Bolsonaro.

ph: getty images