J.K. Rowling si scusa per aver ucciso uno dei personaggi di Harry Potter

Sì, di nuovo.

di DocManhattan

Sì, perché non è la prima volta che J.K. Rowling - quando non è impegnata a prendere per i fondelli Trump su Twitter - si scusa per aver ammazzato uno dei personaggi preferiti dalle legioni di fan di Harry Potter. Era già successo un anno esatto fa con Remus Lupin, ad esempio. Perché proprio a inizio maggio? Perché la scrittrice celebra sempre così l'anniversario della seconda Battaglia di Hogwarts (2 maggio 1998), chiedendo scusa ai suoi fan perché ha dovuto far fuori qualche personaggio importante. Questa volta? Sorry, amici, se vi ho ucciso Severus Piton (in originale Severus Snape):

Il personaggio interpretato al cinema da Alan Rickman in versione Renato Zero è ancora molto amato da tanti appassionati delle avventure del maghetto occhialuto, ma tanti altri non hanno dimenticato che in passato adorava bullizzare i suoi studenti,

silence

o che è stato un Mangiamorte in combutta con Lord Voldemort. Hai detto niente. Ovviamente c'è chi ha sottolineato la cosa rispondendo al tweet della Rowling:

Certa gente porta più rancore per quanto successo ad Harry dello stesso Harry. È singolare.

Sia quel che sia, ogni volta che si parla di personaggi della saga morti, non possiamo fare a meno di ricordare che... che...

...quel povero Dobby... *sniff*