Instagram e Snapchat hanno rimosso le gif: ecco il perché!

Il motivo è molto serio

Come avrai notato, da qualche giorno su Instagram e Snapchat non è più possibile utilizzare le gif nelle stories. Il motivo c'è ed è molto serio.

via GIPHY

Stando a quanto diffuso dal portale TechCrunch, le due celebri app hanno rimosso Giphy - uno dei più famosi e usati contenitori di gif animate - a causa della presenza di una gif a stampo razzista molto offensiva, che racchiude i più brutti cliché razzisti sulle persone afro-americane.

La gif in questione è stata segnalata da diversi utenti, in quanto appariva tra i primi risultati dopo aver ricercato la parola "crime" (crimine).

via GIPHY

Sempre stando a quanto riportato da TechCrunch, Instagram e Snapchat hanno preferito interrompere immediatamente il supporto con Giphy, oltre a rimuovere subito la gif razzista.

Il team di Giphy si è scusato pubblicamente per l'accaduto, precisando che purtroppo l'algoritmo di controllo da loro utilizzato per filtrare i contenuti non è infallibile, quindi qualche gif inappropriata può sfuggire alla censura.

Al momento non si sa se la rimozione di Giphy e di tutte le sue gif da parte di Instagram e Snapchat è provvisoria o definitiva, dobbiamo attendere i prossimi sviluppi sulla vicenda.