Banksy: ecco come aveva previsto di distruggere il quadro all’asta

Lo ha svelato lo stesso artista

Le opere di Banksy possono piacere o non piacere ma non c'è dubbio che le sue trovate siano incredibilmente originali.

Lo sa bene chi era presente all'asta di Sotheby's a Londra, quando il quadro Girl with Balloon si è autodistrutto dopo essere stato battuto per più di un milione di sterline.

Ma come ha fatto Bansky a tagliare in striscioline l'opera senza neanche toccarla? Semplice, aveva previsto tutto e da molto tempo.

Lo ha svelato lo stesso artista, di cui non si conosce la vera identità, con un post su Instagram in cui ha spiegato di aver nascosto anni fa una macchina distruggi documenti, da usare proprio nel caso in cui il quadro venisse messo all'asta.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

. "The urge to destroy is also a creative urge" - Picasso

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

Nel post ha aggiunto una citazione di Picasso: "L'urgenza di distruggere è essa stessa urgenza creativa". 

Se sei curioso di sapere come va a finire questa storia per chi ha comprato il quadro, il gesto di Bansky ha talmente spiazzato che ancora non si sa.

Di solito quando un'opera viene danneggiata prima che lasci la casa d'asta, la vendita viene cancellata. Ma gli esperti d'arte di Sotheby's stanno discutendo sul fatto che Girl with Balloon ora potrebbe valere ancora di più, vista l'attenzione attirata dall'autodistruzione.

ph: getty images