17 incredibili vittorie femminili dall’ultima Festa delle Donne a oggi

Let's celebrate

Il 2018 è stato un ottimo anno per le donne. Il movimento #MeToo era partito alla fine dell'anno precedente e il dizionario Merriam-Webster aveva eletto come parola dell'anno "femminismo" (che ha registrato un'impennata del 70% nelle ricerche).

Tutte le vittorie delle donne dall'ultimo 8 marzo a oggi sono da celebrare, ma ecco quali sono state le nostre preferite. Buona Festa delle Donne!

1. Ada Hegerberg ha vinto il primo Pallone d'Oro al femminile

Embed from Getty Images

La storia del calcio è stata riscritta quando Ada Hegerberg è diventata la prima donna vincitrice del Pallone d'Oro, che riconosce i migliori calciatori nel mondo. Il premio esiste da più di 60 anni ed era stato dato solo a uomini... fino al dicembre 2018.

2. Ariana Grande ha fatto la storia della musica

Lo scorso anno è stato incredibile per Ariana. "7 Rings" è stata ascoltata 15 milioni di volte su Spotify in sole 24 ore, infrangendo il record detenuto da Mariah Carey con "All I Want For Christmas Is You". Con “7 Rings”, “Break Up With Your Girlfriend, I’m Bored” e “Thank U, Next” piazzate nei primi tre posti della Billboard Hot 100, ha eguagliato un primato dei Beatles. Sì, niente meno che i Beatles. Aggiungiamo anche l'epico momento in cui ha portato le donne della sua famiglia sul palco degli MTV VMA.

3. Il surf ha eliminato la differenza nei pagamenti

Embed from Getty Images

A settembre, la World Surf League ha annunciato che, da ora in poi, i premi per i surfisti maschi e femmine avranno lo stesso valore economico.

4. L'eroina Tammie Shults

Embed from Getty Images

Una pilota di nome Tammie Jo Shults era stata celebrata come un'eroina lo scorso aprile, dopo aver completato perfettamente un difficile atterraggio di emergenza e salvato le 148 vite dei passeggeri a bordo. Ex membro della marina americana, Tammie ha lottato per diventare un pilota, a causa delle discriminazioni incontrate sul suo percorso.

5. Amy Sherman-Palladino ha fatto la storia degli Emmy

Embed from Getty Images

Ai 70esimi Emmy Awards, Amy Sherman-Palladino è stata la prima donna e la prima persona ad essere premiata sia come autrice che come regista nello stesso anno. La regia è un campo notoriamente ancora molto maschile, ma i talenti come quello di Amy stanno cambiando le cose.

6. Una donna è diventata la più anziana paracadutista al mondo

Per festeggiare il suo 102esimo compleanno, l'australiana Irene O’Shea si è lanciata da un aereo diventando così la più anziana paracadutista al mondo. Era la terza volta che si buttava e ogni volta lo ha fatto per raccogliere fondi contro la malattia che uccise sua figlia. Un vero power goal.

7. Alexandria Ocasio-Cortez ha fatto storia al Congresso Americano

Embed from Getty Images

A 29 anni, Alexandria Ocasio-Cortez è diventata la più giovane donna eletta al Congresso Americano. Solo un anno prima, lavorava come bartender. Alexandria è un'anticipatrice in fatto di rendere la politica più accessibile a tutti e più interessante per i giovani. A un certo punto è stato pubblicato online un video in cui ballava all'epoca del college, con lo scopo di umiliarla. Ha risposto postando un video in cui ballava al lavoro e scrivendo: "Ho sentito che le donne che pensano e ballano sono scandalose. Aspettate di vedere cosa succederà quando scopriranno che anche le donne del Congresso ballano!". Mito.

8. Qualcosa sta cambiando nella politica USA

Embed from Getty Images

Alle elezioni di medio termine americane del 2018, ci sono tanti record sono stati infranti dalle donne. Sharice Davids è diventata la prima nativa americana donna a essere eletta al confresso e anche la prima persona apertamente LGBTQ+ a rappresentare il Kansas. Rashida Tlaib e Ilhan sono state le prime due donne musulmane elette al Congresso e Ayanna Pressley la prima Congresswoman di colore dal Massachusetts.

9. Le donne in India si sono unite per l'uguaglianza

Embed from Getty Images

A Kerala, le donne hanno dimostrato come si protesta formando una catena umana di ben 620 chilometri. Hanno partecipato circa 5 milioni di donne: chiedevano di poter entrare nel tempio di Sabarimala, proibito alle donne in età fertile (tra i 10 e i 50 anni). Il bando è stato tolto.

10. Le donne dell'Arabia Saudita possono guidare

Embed from Getty Images

Un passo verso l'indipendenza lo scorso giugno in Arabia Saudita, quando finalmente è stato garantito alle donne il diritto di guidare e sono state consegnate le prime patenti.

11. Il Regno Unito ha detto basta all'upskirting

Embed from Getty Images

Una fantastica giovane attivista che si chiama Gina Martin, ha combattuto senza sosta per rendere illegale l'upskirting. Si tratta di quando qualcuno scatta una foto sotto la gonna di una ragazza, senza il suo consenso, cosa che era successa a Gina durante un festival. La sua determinazione è stata premiata con una vittoria per tutte le donne: ora nel Paese l'upskirting è illegale.

12. Il Coachella è diventato il Beychella

Beyoncé ha scritto la storia del Coachella lo scorso aprile, con 400mila persone nel mondo che hanno seguito la sua perfomance in streaming, la più vista di sempre. È stata anche la prima donna di colore a essere headliner del Festival di Indio. Secondo Talkwalker, l'hashtag #Beychella è stato usato più di 2 milioni di volte.

13. Una grande vittoria per Naomi Osaka

Embed from Getty Images

Lo scorso settembre, la 21enne tennista Naomi Osaka è stata la prima atleta, femminile o maschile, a vincere una finale del grande slam rappresentando il Giappone.

14. L'Irlanda ha legalizzato l'aborto

Embed from Getty Images

Gli irlandesi erano stati chiamati, lo scorso maggio, a votare il referendum che chiedeva se abolire l'illegalità dell'aborto, fino ad allora concesso solo in circostanze molto rare. Il popolo ha votato in massa il sì alla legalizzazione, dando alle donne il diritto di poter abortire e avere il controllo sul proprio corpo.

15. Nadia Murad ha vinto il premio Nobel per la Pace

Embed from Getty Images

Era stata catturata dall'ISIS e venduta come schiava sessuale. Adesso Nadia Murad è una coraggiosa attivista che lotta contro le violenze e a ottobre è diventata la prima irachena a vincere il Nobel per la Pace. Ha solo 25 anni.

16. Taylor Swift artista dell'Anno

Agli American Music Awards 2018, Tay Tay ha battuto i maschietti nominati con lei nella categoria Artista dell'Anno, ovvero Drake, Ed Sheeran e Post Malone. Ha anche infranto il record di AMAs vinti da un'artista femminile, con un totale di 23 premi.

17. Il primo ministro spagnolo ha scelto un governo a maggioranza femminile

Embed from Getty Images

Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato i membri del suo governo lo scorso giugno: tre quarti dei ministri sono donne.

Il sessismo purtroppo esiste ancora, anche nel 2019. Ma non dobbiamo comunque dimenticare che si stanno facendo tanti progressi da ogni parte del mondo.

In questa Festa delle Donne, ricordiamoci quanto ancora c'è da fare, ma allo stesso tempo celebriamo le fantastiche vittorie femminile! Non vediamo l'ora di scoprire cosa ci porterà il 2019.