Zac Efron ha rassicurato i fan sulle sue condizioni, dopo aver rischiato la vita a causa di un’infezione

"Mi sono ammalato in Papua New Guinea"

Zac Efron vuole farti sapere che sta bene, dopo un pauroso momento vissuto prima di Natale.

L'attore si trovava in Papua Nuova Guinea per girare il suo nuovo show "Killing Zac Efron", quando avrebbe contratto una seria infezione (si parla di febbre tifoide o di un'altra simile infezione batterica).

Secondo il Sunday Telegraph, sarebbe stato trasportato d'urgenza all'ospedale di Brisbane, in Australia, e dopo aver ricevuto le prime cure sarebbe stato spostato in un istituto privato. Dopo alcuni giorni di trattamento, i dottori gli avrebbero dato il permesso di tornare negli Stati Uniti alla Vigilia di Natale.

Lo stesso Zac Efron ha brevemente spiegato cos'è successo in un post su Instagram: "Grazie a tutti coloro che si sono fatti sentire. Mi sono ammalato in Papua New Guinea ma mi sono ripreso velocemente e ho finito tre fantastiche settimane nel Paese. Sono tornato a casa per passare le Feste con la mia famiglia e gli amici. Grazie per l'amore e per esservi preoccupati, ci vediamo nel 2020".

Secondo le anticipazioni, nello show "Killing Zac Efron" vedremo l'attore in una "isola remota per 21 giorni, con nient'altro che attrezzi base, una guida e tanta volontà di sopravvivere".

"Tendo a prosperare in circostanze estreme e vado a caccia di opportunità che mi sfidino a ogni livello - aveva detto il 32enne annunciando il programma a novembre - Sono entusiasta di esplorare territori inesplorati e di scoprire quello che l'avventura riserva".

ph: getty images