Tiësto ha raccontato come ha scelto il suo nome d’arte e c’entra l’Italia

All'anagrafe si chiama Tijs Michiel Verwest

Lo conosci come Tiësto, ma il suo vero nome è Tijs Michiel Verwest: se ti sei mai domandato come abbia scelto lo pseudonimo, il dj lo ha appena svelato!

La cosa più curiosa è che c'entra l'Italia perché, secondo quanto ha detto la star olandese nel podcast Spout, all'epoca in cui ha iniziato a mettere dischi "tutti volevano sembrare italiani".

"Il nome è davvero qualcosa che mi sono inventato. Negli anni '90 c'era questa moda per cui tutti i dj olandesi volevano sembrare italiani. Quindi tutti mettevamo una 'o' alla fine dei nostri nomi - ha detto il 52enne - Barcelo. Gizmo. Tiësto. Quindi sai, allora era un trend. E poi è rimasto".

L'artista di "Fool's Gold" ha anche raccontato cosa lo ha spinto diventare un dj: "Semplicemente la gioia che mi dà mettere musica per altre persone. Per me, è come cucinare la cena per qualcuno che l'apprezza davvero. Suono una canzone e vedi le facce sorprese delle persone o che dicono: 'Wow, questa è fantastica'. Ecco come ho iniziato, come dj ai compleanni e ai matrimoni, un dj alle scuole superiori".

Tiësto ha iniziato a lavorare con la musica a 16 anni: era il 1985. Oggi è uno dei miti dell'elettronica e si è posizionato 16esimo nell'ultima classifica dei dj di DjMag.

ph: getty images