Taylor Swift: ha spiegato perché era sparita per mesi prima di “Reputation”

"I miei errori sono stati usati contro di me"

Con "Reputation", Taylor Swift è finalmente tornata al centro della scena musicale, dopo essere stata lontana dai riflettori e particolarmente silenziosa sui social, per mesi.

Nei negozi Target, insieme al disco era possibile comprare due magazine scritti dalla cantante: con lavori artistici, poesie, fotografie, testi delle canzoni scritti a mano dalla stessa Tay Tay. E un poema in cui spiega il perché della sua lunga sparizione dai radar dei media, intitolato proprio "Perché è sparita".

Ecco i passaggi fondamentali del poema.

"Possiamo sentire dei rumors su una persona e crederci. Poi magari un gionro incontriamo quella persona e ci sentiamo pazzi per aver creduto a dei gossip infondati".

 

"Postiamo foto online per condizionare cosa la gente penserà di noi. Ma po ci svegliamo, guardiamo le nostre facce allo specchio e vediamo tutte le cicatrici, le macchie"

"Speriamo di incontrare un giorno qualcuno che guardando la nostra faccia al mattino, veda il futuro, il proprio partner, il proprio per sempre"

"Nonostante il nostro bisogno di generalizzare, l'essere umano è impossibile da semplificare (...) Io vivo sotto i riflettori da quando avevo 15 anni. Il lato bello è che sono fortunata a fare musica per vivere (...) Dall'altro, i miei errori sono stati usati contro di me, le volte in cui mi si è spezzato il cuore sono state usate per far divertire".

 

"Non ci saranno altre spiegazioni - ha concluso Taylor Swift - ci sarà solo Reputation".

Guarda l'evoluzione di Taylor Swift negli anni

 

mgid-arc-content-mtv-it-6dc58b65-7fc0-4a48-8dd3-0bca63f0f254

 

ph: getty images