Taylor Swift ha rivelato che alla mamma Andrea è stato diagnosticato un tumore al cervello

Il nuovo tour non sarà intenso come i precedenti, così che possa starle vicino

Taylor Swift ha dato un aggiornamento sulle condizioni di salute della mamma e, purtroppo, non è positivo come speravamo.

La cantante aveva raccontato nel 2015 che la madre Andrea stava lottando contro un cancro e a inizio 2019 aveva fatto sapere che la malattia era tornata una seconda volta.

Adesso, in un'intervista con Variety, ha rivelato che: "Mentre si stava sottoponendo alle cure, hanno trovato un tumore al cervello. I sintomi che una persona sperimenta quando ha un tumore al cervello non sono come quelli che ha sperimentato in precedenza con il suo cancro. È un periodo difficile per noi come famiglia". 

Tay Tay ha spiegato che stare vicino alla mamma è la ragione principale per cui non starà mesi on the road con il tour di "Lover", ma farà poche date negli stadi americani e un giro per i festival europei la prossima estate: "Volevo essere capace di lavorare per quanto posso gestire al momento, con tutto quello che sta succedendo a casa. Volevo trovare un modo per fare entrambe le cose. Questo è il motivo. Non sappiamo cosa succederà, non sappiamo quali cure sceglieremo. È stata una decisione presa per quello che sta succedendo adesso".

"Tutti amano la propria mamma, tutti hanno una mamma importante. Ma per me, lei è lo spirito guida. Prima di prendere ogni decisione ne parlo prima con lei. Quindi è stata una cosa grossa dover parlare della sua malattia" ha continuato, riferendosi al fatto che vedremo alcuni di questi momenti personali nel documentario di cui è protagonista "Miss Americana".

Embed from Getty Images

C'è anche un'altra ragione se il tour sarà più breve: "Voglio esibirmi in posti dove non mi sono esibita molto e voglio fare cose che non ho mai fatto prima, come Glastonbury - (il prossimo giugno salirà sul palco del famoso festival inglese) - Sento che non ho mai fatto davvero i festival, dall'inizio della mia carriera. Sono divertenti e mettono insieme le persone in un bel modo".

Nella stessa intervista, Taylor Swift è tornata anche sull'infausto momento in cui Kanye West interruppe il suo discorso agli MTV VMA 2009, per dire che secondo lui Beyoncé era colei che si meritava davvero il premio (facendo piangere sia l'una che l'altra).

"Come teenager che era stata solo nell'ambiente della musica country, partecipare al mio primo show di premiazione pop in cui qualcuno mi ha mandato il messaggio: 'Tu qui non sei rispettata, non dovresti essere su questo palco'. Quel messaggio è stato ricevuto e ha scavato nella mia psiche più di quanto nessuno sappia".

"Ti può spingere in due direzioni: avrei potuto raggomitolarmi e decidere di non andare mai più a uno di questi eventi, oppure avrei potuto lavorare più duramente, fare cose che nessuno si aspettava e ottenere quel rispetto. Spero un giorno di averlo".

Infine, ancora qualche parola sulla lotta per la sua musica: un caso iniziato la scorsa estate quando Scooter Braun aveva acquisito la Big Machine Label Group e con essa l'intero catalogo di Tay Tay precedente a "Lover" senza, a dire della cantante, averle dato la possibilità di comprare le sue stesse canzoni.

"Io dormo bene la notte sapendo che sono nel giusto e tra dieci anni sarà stata una cosa buona il fatto che abbia parlato dei diritti degli artisti sulla loro arte".

Siamo vicini alla signora Andrea, a Taylor Swift e alla sua famiglia in questo momento difficile.

ph: getty images