Taylor Swift aveva ragione nella polemica con Kanye West su “Famous”: pubblicato l’audio della telefonata

Quella per cui Kim Kardashian le aveva dato del "serpente"

La verità viene sempre a galla, anche se a volte ci vuole un po' di pazienza: quattro anni dopo lo scoppio della polemica tra Taylor Swift e Kanye West su "Famous", finalmente ora sappiamo chi era stato onesto e chi meno.

Prima un piccolo riassunto, in caso ti fossi perso qualche pezzo: il rapper aveva pubblicato la canzone "Famous" nel 2016, che nel testo comprende le parole poco gentili: "I feel like me and Taylor might still have sex / Why? I made that bitch famous".

Ti ricordiamo anche che tra i due c'era stato un precedente: il momento in cui Kanye West interruppe il discorso di ringraziamento di Taylor Swift agli MTV VMA 2009, per dire che secondo lui Beyoncé era colei che si meritava davvero il premio (facendo piangere sia Tay che Queen B).

Tornando a "Famous", mentre il 42enne insisteva sul fatto che la 30enne conosceva il testo del brano in anticipo, sia la cantante che la sua portavoce avevano spiegato che in realtà non era stato così.

Qualche mese dopo, Kim Kardashian, moglie di Kanye West, aveva caricato su Snapchat un video in cui si vedeva Kanye al telefono con Taylor Swift e sembrava ottenere il suo consenso, anche se non veniva mostrato un riferimento preciso alle parole della canzone.

Kim aveva anche dato del "serpente" a Tay Tay su Twitter, istigando i fan a prendersela con l'artista che, da parte sua, aveva replicato: "Dov'è il video in cui Kanye mi chiama 'that bitch' nella sua canzone? Non esiste perché non è mai successo. Vorrei essere esclusa da questa narrativa, di cui non ho mai chiesto di fare parte, già dal 2009".

Ebbene, ora l'audio della telefonata tra Kanye West e Taylor Swift è stato pubblicato online e la cantante aveva ragione: il rapper non aveva mai menzionato le parole "that bitch" chiedendole il permesso di parlare di lei in "Famous".

Durante la chiamata, si sente Kanye avvertire che nel testo c'è "una rima molto controversa" ma che "non è cattiva" ed "è già la preferita" della moglie.

A questo punto svela la rima: "'To all my Southside n----as that know me best / I feel like Taylor Swift might owe me sex" e Taylor replica: "No, non è cattiva".

Kanye West allora prova a rilanciare: "Okay, e se più avanti nella canzone dicessi: 'L'ho resa famosa?'".

La risposta di Taylor Swift è epica: "Vuoi raccontare la storia nel modo in cui l'hai vissuta tu. Onestamente tu non sapevi chi fossi prima di quello (interrompere il discorso agli MTV VMA 2009 ndr) Non importa se ho venduto 7 milioni di dischi prima che tu facessi quella cosa".

La cantante continua dicendo di voler prendersi del tempo per pensarci e poi la conversazione devia su altri argomenti, mentre non si sente mai citare "that bitch" (puoi leggere la trascrizione completa della telefonata qui su JustJared.com).

Il BFF di Taylor Swift e co-producer di "You Need To Calm Down" Todrick Hall si è unito ai tanti tweet raccolti sotto l'hashtag #KanyeWestIsOverParty, che la pubblicazione dell'audio della telefonata ha fatto schizzare in tendenza: "Il mio cuore si spezza sentendo quella chiamata, solo il fatto che lei abbia alzato la cornetta e perso del prezioso tempo ad ascoltarlo è la testimonianza di che fantastica umana sia".

La cantante ha invece reagito mettendo like ad alcuni post tumbrl che sottolineano come abbia sempre detto la verità.

Anche Kim Kardashian ha fatto la sua mossa, mettendo mi piace a un meme che sostiene che l'audio non riveli niente di nuovo.

Qualche mese fa, Taylor Swift aveva raccontato come "Famous" fosse stata la goccia che aveva fatto traboccare il vaso nella faida contro Kanye West e di aver replicato con la sua hit "Look What You Made Me Do": vai qui per leggere cosa aveva detto.

ph: getty images