Sophie Turner ha spiegato perché è importante continuare a chiedere uguaglianza

L'attrice ha partecipato alle manifestazioni Black Lives Matter

Come tantissime persone in tutto il mondo, Sophie Turner si è unita alle manifestazioni Black Lives Matter che stanno inondando le strade a seguito della morte di George Floyd.

L'attrice è stata vista con il marito Joe Jonas alla protesta di Los Angeles lo scorso weekend e poi lei stessa ha poi postato alcune immagini, scrivendo nella didascalia "Niente giustizia, niente pace".

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

No justice, no peace #BlackLivesMatter

Un post condiviso da Sophie Turner (@sophiet) in data:

Quando un fan le ha posto una domanda in merito nei commenti, la 24enne non ha esitato a diffondere consapevolezza e a educare sull'argomento. In particolare, il fan ha fatto riferimento al fatto che i quattro poliziotti coinvolti nella morte di George Floyd sono stati accusati e arrestati e ha scritto: "Quindi c'è giustizia, quindi possiamo avere la pace".

Sophie Turner ha chiarito perché invece è necessario continuare a chiedere uguaglianza: "Non si tratta solo di questi quattro poliziotti, si tratta di Breonna Taylor, si tratta di Trayvon Martin, si tratta di Eric Garner - ha risposto, citando altre vittime - Si tratta del razzismo sistemico che i neri hanno dovuto affrontare per centinaia e centinaia di anni".

"Si tratta di cambiare il sistema. Giustizia sarà fatta quando la società rifletterà il nostro credo che siamo tutti uguali. Fino ad allora non ci dovrebbe essere pace".

La scorsa settimana, Sophie Turner aveva mostrato il suo supporto al movimento Black Lives Matter scrivendo su Instagram: "Il mio cuore è pesante. Sono solidale con coloro che parlano contro il razzismo e combattono per la giustizia e l'uguaglianza. Il silenzio non è un'opzione".

Aveva anche indicato diversi account di attivisti da seguire, come Colin Kaepernick e Indya Moore: "Mentre la mia voce non è quella che ha bisogno di essere sentita, voglio evidenziarne alcune che dovreste ascoltare". 

ph: getty images