Sia ha un messaggio per i fan di Taylor Swift, dopo aver preso le parti di Scooter Braun

Nel caso sul catalogo musicale di Tay Tay

Se tanti personaggi noti - da Halsey a Cara Delevingne, da Cher alla mamma di Selena Gomez - si sono apertamente schierati in favore di  Taylor Swift nel caso scoppiato contro Scooter Braun, diverse altre celeb hanno invece preso le parti del manager, come due dei suoi clienti, Demi Lovato e Justin Bieber

E adesso si è aggiunta a questo secondo team anche Sia.

Embed from Getty Images

Se ti sei perso qualche passaggio di questa storia, ecco com'è andata: dopo che Scooter Braun ha acquistato la Big Machine Label Group, che possiede il catalogo musicale di Tay Tay pubblicato precedentemente al singolo "Me!", la cantante lo ha accusato di essere stato un bullo nei suoi confronti e di non averle dato la possibilità di possedere la sua musica (vai qui per il riassunto del dramma).

Appunto molte star hanno reagito alla situazione prendendo le parti dell'uno o dell'altra e Sia ha deciso di esprimere il suo supporto per il manager: "Sei un gentile e brav'uomo Scooter Braun - ha scritto su Twitter - Spero che questo passerà velocemente. Ti voglio bene, continua ad andare avanti".

Un commento che ha ricevuto un bel po' di critiche da parte degli Swifties, con alcuni che hanno ritirato fuori una vecchia esibizione della cantante di "Cheap Thrills" con la faccia pitturata di nero e accusandola di razzismo.

Un paio di secoli fa, soprattutto negli Stati Uniti, si usava il "blackface": ovvero durante certe rappresentazioni teatrali, gli attori bianchi si truccavano la faccia di nero per prendere in giro le persone di colore, al tempo ancora sotto schiavitù.

Appunto, Sia è stata accusata di fare "blackface" e si è difesa così: "Per i fan di Taylor Swift che cercano di sostenere che io abbia fatto blackface, per favore guardate questo video. Mi sono dipinta per confondermi con lo sfondo, un precursore della parrucca" ha scritto, allegando su Twitter un video di una performance in Australia. 

Quando aveva iniziato a diventare nota come cantante, la 43enne usava esibirsi o presentarsi agli eventi con un'enorme parrucca che le copriva il viso e secondo le sue parole anche il dipingersi il volto di nero era un modo per nascondere la faccia.

Sono passati due giorni da quando è scoppiata la polemica Taylor Swift vs Scooter Braun: l'ultima a parlare del caso è stata Camila Cabello, prendendo le parti dell'artista.

Ieri era toccato a Ed Sheeran menzionare la cosa ma non si era sbilanciato troppo. Un altro amico di Tay Tay che non è andato invece per niente alla leggera è Brendon Urie e puoi andare qui per approfondire che cosa ha detto.

ph: getty images