Sam Smith ha mandato un forte messaggio, aprendosi su “l’anno più difficile” della sua vita

"Io sono abbastanza"

Sam Smith è sempre stato molto onesto sulla salute mentale e nell'ultimo messaggio il cantante ha voluto ricordare a se stesso di "essere abbastanza" e ha incoraggiato i fan a fare altrettanto. 

Nella didascalia di un post su Instagram, in cui si leggono appunto le parole "Io sono abbastanza", il 27enne ha raccontato che l'ultimo anno è stato particolarmente complicato per lui e ha riflettuto su come affronta le difficoltà.

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Just wanted to share a little thought with you all. Sitting here on my first holiday in a long long time. Looking back on a year and a half of therapy and what has been probably the most challenging time of my short 27 years here. I’ve watched and read so much over the last 6 months to try and make sense of all the mess in my head. Tried to find ways to organise all of my problems so that they are bound and organised into folders and boxes, so that they will never haunt me or effect me again. But I’m slowly starting to realise that the words above are the only words that really matter.... and they are the words of the incredible @brenebrown .... ‘You are enough’ That mess in your mind is not a mess. It is who you are. By constantly trying to change and seek perfection and a life of no pain only causes more pain I am realising. Still on course and learning but feeling the closest I’ve ever felt to a real space of Joy, gratitude and peace. Sorry to blab on. But I know we are all dealing with some really heavy shit at times. And I find listening to words from strangers comforting. So hopefully sometimes I can be that stranger to you guys. Now every morning and every night before you go to bed. Say these words to yourself in the mirror. I’m gonna do it to. We are in this together 🙏🏻 Hope you’re all having a gorgeous summer x

A post shared by Sam Smith (@samsmith) on

"Guardando indietro a un anno e mezzo di terapia e a quello che probabilmente è stato il più difficile anno tra i 27 che ho passato qui - ha scritto - Ho guardato e letto così tanto negli ultimi sei mesi per cercare di dare un senso al caos nella mia testa. Cercare di trovare un modo per organizzare i miei problemi così che stessero lì in delle scatole e non avessero più effetto su di me". 

Ma poi ha realizzato che organizzare o cercare di chiudere una difficoltà in un cassetto non serve. Serve invece ricordarsi che a volte le cose che vogliamo cambiare di noi stessi sono quelle che ci rendono speciali: "Quel caos nella tua mente non è caos - ha continuato Sam Smith - È chi sei".

E invece di dannarsi sulle proprie imperfezioni, che "causano solo più dolore", meglio ricordarsi queste tre parole: "Tu sei abbastanza".

"So che stiamo tutti affrontando dei momenti duri. Ogni mattina e ogni sera prima di andare a letto. Pronuncia queste parole a te stesso nello specchio. Io lo faccio. Siamo qui insieme".

Un consiglio da seguire subito!

ph: getty images