Ryan Reynolds ha condiviso la sua esperienza con l’ansia, nel mese della consapevolezza della salute mentale

"A tutti coloro che come me si preoccupano troppo, per favore sappiate che non siete soli"

Ryan Reynolds si è aperto con i fan sulla sua esperienza con l'ansia, mandando un messaggio onesto e diretto attraverso il suo account Instagram.

L'occasione è quella del mese della consapevolezza della salute mentale, che cade a maggio. Il 44enne è partito proprio da qui, spiegando perché ha aspettato gli ultimi giorni del mese per affrontare l'argomento.

"Una delle ragioni per cui sto postando questo così tardi è che mi riempio di impegni e le cose importanti scivolano via - ha scritto l'attore - E una delle ragioni per cui mi riempio di impegni è la mia amica da una vita, l'ansia. So che non sono da solo e, cosa più importante, a tutti coloro che come me si riempiono di impegni, pensano troppo, si preoccupano troppo e fanno troppo di tutto, per favore sappiate che non siete soli".

"Non parliamo abbastanza di salute mentale e non facciamo abbastanza per togliere lo stigma parlandone. Ma, come questo post, meglio tardi che mai spero" ha concluso Ryan Reynolds.

Ryan Reynolds e Hugh Jackman - getty images

Più voci si uniscono al coro, più si alza il volume sulla salute mentale, sul normalizzare il fatto di parlarne e, soprattutto, di prendersene cura.

Come ha scritto Hugh Jackman, uno dei migliori amici famosi di Ryan Reynolds, nei commenti del post: "Amico, la tua onestà non è solo coraggiosa ma, sono sicuro, aiuterà tanti altri che hanno difficoltà con l'ansia".

ph: getty images