Ryan Reynolds è onorato che Taylor Swift abbia usato i nomi delle sue figlie in una canzone

James, Inez e Betty

Quando Taylor Swift e il fidanzato Joe Alwyn (sotto lo pseudonimo di William Bowery) hanno scritto Betty, hanno scelto di includere nel testo i nomi delle tre figlie di Ryan Reynolds e Blake Lively: James, Inez e appunto, come dice il titolo, Betty.

È passato più di un anno da quando è uscita la canzone, contenuta nel disco Folklore, e finalmente ora sappiamo cosa ne pensa l'attore di questa menzione speciale!

Il 44enne ha innanzitutto raccontato che non era preoccupato del resto delle parole del brano, perché lui e la moglie e attrice hanno totale fiducia in Taylor Swift: "I nomi sono i nomi delle nostre bambine, ma sai, confidiamo ciecamente in lei - ha detto a Sirius XM - Lei è molto sensibile a queste cose. E ovviamente la canzone non ha niente a che fare con le nostre bambine, a parte i loro nomi".

Come ha spiegato Ryan Reynolds, il testo non parla delle vere James, Inez e Betty (che hanno rispettivamente 6, 4 e quasi 2 anni) ma di ragazzi adolescenti di fantasia.

La star di Free Guy ha continuato rivelando la sua reazione e quella di Blake Lively quando Tay Tay ha annunciato loro l'idea per "Betty": "Che onore. Abbiamo pensato che era dannatamente fantastico. Lo pensiamo ancora. Sai, cammino ancora per strada scuotendo la testa e pensando: 'Non posso crederci che sia successo'".

James, Inez e Betty non lo hanno saputo finché la canzone non è uscita: "Abbiamo fatto loro una sorpresa, non ne avevano idea" ha raccontato, prima di aggiungere con la sua solita ironia: "Non diciamo mai niente, abbiamo capito che sono più accondiscendenti se non diamo loro accesso a informazioni esterne".

Con la canzone "Betty", Taylor Swift aveva svelato il nome della terza figlia dei due attori, che ancora non lo avevano rivelato pubblicamente.

E dal palco degli scorsi Grammy Awards, la cantante ha ringraziato: "James, Inez e Betty e il loro genitori, che sono la seconda e la terza persona a cui faccio sentire ogni nuova canzone che scrivo".

ph: getty images