Perché Rihanna avrebbe rifiutato di esibirsi al Super Bowl

Sarebbe stata la scelta numero uno per la NFL

L'halftime del Super Bowl è uno dei palchi su cui tanti artisti sognano di esibirsi, ma Rihanna avrebbe rifiutato quando le è stata offerto quello spazio.

Secondo UsWeekly, la NFL, ovvero la lega di football americano, e la CBS, il canale su cui viene trasmessa la partita e quindi il concerto, avrebbero fortemente voluto RiRi per il Super Bowl 2019 che sarà di scena ad Atalanta.

Ma dalla cantante sarebbe arrivato un secco no, scegliendo di schierarsi a favore di Colin Kaepernick nel caso dei giocatori che protestavano contro l'ineguaglianza tra le razze e l'oppressione delle minoranze, inginocchiandosi durante l'inno nazionale.

Colin è stato il primo giocatore di football professionista ad aderire alla protesta e a causa del suo gesto dal 2016 sarebbe stato tagliato fuori dalla NFL, non giocando più negli ultimi due anni.

Rihanna avrebbe quindi rifiutato di cantare al Super Bowl proprio perché non le sarebbe piaciuto il comportamento della lega nei confronti di Kaepernick e perché vuole sostenere il diritto all'uguaglianza.

Con molta probabilità, saranno i Maroon 5 ad esibirsi durante l'halftime del Super Bowl 2019.

ph: getty images