One Direction, Liam Payne: “Donald Trump ci cacciò dal suo albergo”

Vendetta per non aver incontrato la figlia

Che Donald Trump ogni tanto faccia qualche capriccio è cosa nota, ma quello che non sapevamo è che se l'è presa anche con i One Direction!

 

 

In copertina (peccato per il Photoshop Fail!) su Rollacoaster, Liam Payne ha raccontato al magazine che il presidente degli Stati Uniti: "Ci cacciò da un suo hotel a New York". Il tutto perché lui, Harry Styles, Louis TomlinsonNiall Horan e Zayn Malik - che all'epoca era ancora coi One Direction - non avrebbero spostato i loro programmi per incontrare una delle figlie di Donald Trump (non si sa se Ivanka o Tiffany).

 

 

 

 

 

Un post condiviso da One Direction (@onedirection) in data:

 

 

 

 

"Ha chiamato il nostro manager mentre stavamo dormendo e gli ha detto 'svegliali' - ha spiegato Liam - lui ha cercato di rifiutarsi ma non ci faceva più usare il garage sotterraneo e a New York per noi era impossibile entrare dalla porta principale". "Alla fine ci ha detto 'non vi voglio nel mio albergo' e quindi ce ne siamo dovuti andare".

Le foto più belle dei One Direction

mgid-arc-content-mtv-it-c94a3845-af18-4b2f-a54a-8da63b69a09c

 

Ph: Getty Images