Nicki Minaj definisce umiliante la lite con Cardi B e chiede “aiuto per questa donna”

La rapper ha parlato di quanto successo alla NYFW

Come era previsto, Nicki Minaj si è aperta per la prima volta nel suo Queen Radio show su quanto successo con Cardi B.

Se finora la rapper si era limitata a mettere like ai post dei fan che parlavano della lite, nel programma radiofonico è stata un fiume in piena.

 

Se ti sei perso qualche pezzo, ecco un riassunto: le scorso venerdì, le due sono state protagoniste di una furiosa scenata a un evento della New York Fashion Week, con tanto di lancio della scarpa da parte di Cardi B. La cantante di "Bodak Yellow" aveva sostenuto di aver perso le staffe dopo che la collega avrebbe nominato la figlia Kulture (vai qui per vedere nel dettaglio cos'era successo e cosa aveva detto Cardi).

Nicki Minaj si è detta "mortificata" per quello che è successo: "Una cosa così mortificante e così umiliante successa davanti a delle persone di classe, che passavano guardando disgustate per come ci siamo mostrate".

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

@alexandrevauthier ✨

Un post condiviso da Barbie® (@nickiminaj) in data:

"Prima di tutto voglio dire che non parlerei mai del figlio di altri ed è triste che qualcuno mi voglia affibbiare questa cosa 'del cattivo ragazzo' e sa che la gente potrebbe crederci" ha aggiunto, difendendosi dall'accusa di aver tirato in mezzo Kulture.

La rapper ha anche fatto andare in onda una vecchia intervista di Cardi a Fader, in cui diceva che "niente è off limits" quando c'è una faida in corso, neanche i bambini.

"Sono tutte bugie. Non ridicolizzerei mai il figlio di nessuno. È da pazzi che la gente abbia bisogno di rendere Onika il cattivo ragazzo - ha ribadito, usando il suo vero nome - se sei nel giusto, non hai bisogno di rendere qualcuno il cattivo. Non sono un pagliaccio e queste sono cose da pagliacci". 

Nicki si è poi rivolta direttamente a Cardi B: "Lo sai cosa vuol dire sedersi nella propria stanza per ore e giorni per scrivere rap? Sei entrata nella mia cultura. Io non mi sono mai fatta un dj per fargli suonare una mia canzone".

"Le Real Bitches non attaccherebbero mai una donna. Sei arrabbiata e sei triste, questo non è divertente. Si tratta del fatto che questa donna ha bisogno di aiuto".

"Questa donna è al punto più alto della sua carriera e lancia scarpe?"

La star di "Chun-Li" ha infine spiegato di non poter raccontare esattamente cosa sia successo durante la lite per ragioni legali, ci sarebbe infatti un'indagine in corso su quanto successo.

ph: getty images