Miley Cyrus ha capito “nel momento” in cui ha iniziato a fare sesso che il ruolo di Hannah Montana le stava stretto

"Ero cresciuta"

Il sesso può essere illuminante? Sì, secondo Miley Cyrus.

La cantante è stata intervistata da Elle, che le ha domandato se abbia mai sentito di non voler più interpretare Hannah Montana, il ruolo che l'ha resa famosa, mentre stava ancora registrando lo show.

In effetti c'è stato un momento ben preciso, come ha spiegato la star: "Mi è capitato una volta quando avevo 18 anni perché mi sembrava ridicolo. Nel momento in cui ho cominciato a fare sesso, mi dicevo: 'Non puoi indossare ancora quella parrucca'. Ed è diventato strano ed io ero cresciuta".

Miley Cyrus ha raccontato un altro aneddoto di quando vide un personaggio Disney non comportarsi come tale e di averlo compreso al volo: "Una volta sono andata nel backstage di Disneyland e c'era Peter Pan che fumava una sigaretta. Mi sono detta: 'Sono io, questo è il tipo di sogno che sto infrangendo'. Ma non sono una mascotte della Disney, sono una persona".

La 26enne aveva interpretato Hannah Montana per cinque anni, dal 2006 al 2011.

Nella stessa intervista, Miley Cyrus ha parlato del matrimonio con Liam Hemsworth, raccontando che essere in una relazione etero non vuol dire che non sia più attratta dalle donne. Vai qui per leggere che cosa ha detto.

ph: getty images