Lupita Nyong’o ha ricordato Chadwick Boseman con uno struggente messaggio

"Ha vissuto la sua vita raccontando storie significative. E adesso noi raccontiamo la sua di storia"

Lupita Nyong'o ha onorato e ricordato Chadwick Boseman con delle parole che torneranno a farti stringere il cuore.

L'attrice premio Oscar ha condiviso un messaggio sui social, il suo tributo per la co-star di Black Panther che purtroppo ci ha lasciati lo scorso 28 agosto a soli 43 anni dopo aver lottato contro un cancro al colon: "Scrivo queste parole da un posto senza speranza, per onorare un uomo che aveva grande speranza. Sto facendo fatica a pensare e a parlare del mio amico Chadwick Boseman usando il passato. Non ha senso".

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

For the beloved #ChadwickBoseman. #TakeYourTimeButDontWasteYourTime

Un post condiviso da Lupita Nyong'o (@lupitanyongo) in data:

"La notizia della sua morte mi dà un pugno nello stomaco ogni giorno. Sono consapevole che siamo tutti mortali, ma incontri alcune persone nella vita che hanno un'energia immortale, che sembra che siano esistiti prima e che sono esattamente dove dovrebbero essere, qui! Che sembrano non invecchiare. Chadwick era una di queste persone".

Ha continuato sottolineando che Chadwick Boseman era un uomo che "ha sfruttato al massimo il suo tempo e in qualche modo è anche riuscito a prendersi il suo tempo". Seppure abbia detto che non si conoscevano da molto tempo, l'attore: "ha avuto un profondo effetto su di me" nel tempo che hanno passato insieme.

"Quando ci siamo incontrati per fare Black Panther, mi ricordo di essere rimasta stupita dalla sua calma, potente presenza. Avevi come la sensazione che fosse presente e in qualche modo consapevole di cose nel futuro distante. Come risultato, Chadwick non sembrava mai avere fretta! Gestiva il suo tempo con facilità e lo metteva nel lavoro con noi".

"Ha alzato il livello lavorando con generosità di spirito, creando un ambiente libero dall'ego dando l'esempio e aveva sempre uno sguardo di affetto e un abbraccio forte da condividere. Le sue mani grandi scendevano sulle mie spalle e davano una stretta che mi sollevava dalle tensioni che non sapevo avessi. Le mani di Chadwick erano abbastanza forti da portare il peso del film ed essere abbastanza libere da stringere le mie quando ne avevo bisogno".

Lupita Nyong'o ha notato come abbia: "capito il potere delle parole e scelto di manifestare potere attraverso le parole. Ha usato la sua bocca per costruire, mai per rompere".

Nel suo lavoro, non si è mai risparmiato: "Ha usato il suo corpo in ogni modo, faceva i propri stunt, dava il ritmo ai suoi party, ballava tutta la notte, conosceva le arti marziali... la lista continua. Ha amato, onorato e rispettato quel corpo. Ha preso il rischio di essere vivo, pienamente vivo. Quindi sembra che la vita si sia arresa a Chadwick molto prima che Chadwick si sia arreso alla vita".

Ha aggiunto gli effetti positivi della sua presenza: "Volevo essere migliore, meno meschina, con un significato. Lui era alimentato dall'amore, non dalla paura. Si muoveva con calma, deliberatamente, senza imporre sé stesso o i suoi ideali. E si è assicurato che la sua vita significasse qualcosa".

Ha concluso scrivendo che il potere di Chadwick Boseman "vive e vivrà per le generazioni future. Ha vissuto la sua vita raccontando storie significative. E adesso noi raccontiamo la sua di storia".

ph: getty images