Liam Payne: il cantante ha offerto aiuto a Shawn Mendes per gestire la fama

"Volevo assicurarmi che tutto fosse okay"

Liam Payne sa benissimo cosa vuol dire passare da perfetto sconosciuto a star internazionale e vuole condividere la sua esperienza con chi si trova nella stessa situazione.

Shawn Mendes, ad esempio, che oggi ha due anni più di quando il 17enne Liam firmò con gli One Direction.

In un'intervista con TRL, il cantante di "Familiar" ha spiegato che i musicisti dovrebbero sostenersi l'un l'altro: "Con questo tipo di vita, ci dobbiamo aiutare a vicenda".

Poi ha citato il collega di "In My Blood": "Ho visto Shawn Mendes poco tempo fa, a una cerimonia di premiazione. Penso che stia facendo cose fantastiche, ma ho sentito un filo di dispiacere in una recente canzone che ha scritto e quindi volevo assicurarmi che tutto andasse bene". 

"Ha solo 19 anni - ha continuato - e non lo dico per sminuirlo in nessun modo, perché penso che lui sia incredibile. Ma quando ti conoscono in tutto il mondo, qualcosa cambia".

Liam tiene agli amici e ai colleghi e anche se non si considera un mentore, è sempre pronto a dare una mano: "Gli ho solo offerto il mio aiuto: "se mai avrai un problema, chiamami e ne parleremo".

 

Adoriamo sapere che Liam Payne tiene un occhio vigile su Shawn Mendes e questa non è certo la prima dimostrazione dell'amicizia tra i due. Qualche mese fa, erano stati protagonisti di un simpaticissimo scambio su Twitter.

ph: getty images