Lee Ryan dei Blue è stato arrestato: ecco cos’ha fatto

Il membro della boy band è accusato di “reato di ordine pubblico”

Il membro di una delle boy band più amate dei primi anni zero è finito nei guai con la giustizia britannica. Lee Ryan dei Blue è stato arrestato. Scopriamo cos’ha combinato.

Domenica 31 luglio il cantante oggi 39enne è stato fermato dalla polizia britannica per “comportamento intimidatorio” durante un volo proveniente da Glasgow e diretto a Londra. Lee Ryan è stato poi arrestato una volta arrivato all'aeroporto della capitale inglese.

Secondo le ricostruzioni dei media britannici di quanto avvenuto in volo, Lee Ryan avrebbe dato in escandescenze dopo che il personale di volo gli ha spiegato che non gli sarebbero stati serviti alcolici. A quel punto il cantante si sarebbe alzato dal suo posto e avrebbe cominciato a camminare su e giù per il corridoio dell'aereo per poter avere degli alcolici.

Nonostante le continue richieste di sedersi del personale di volo, l'ex teen idol sarebbe comunque rimasto in piedi. Sembra inoltre che abbia disturbato le hostess e secondo alcuni testimoni presenti a bordo avrebbe avuto una reazione “folle e intimidatoria”.

L'equipaggio allora ha contattato le autorità aeroportuali e Lee Ryan è stato portato via dai poliziotti in manette, accusato di “reato di ordine pubblico”. Il membro dei Blue ha quindi trascorso alcune ore in custodia ed è stato poi rilasciato.

Una battuta d’arresto, letteralmente, per Lee Ryan, proprio quando la sua boy band, celebre per singoli come “One Love”, “Guilty”, “Breathe Easy” e “Bubblin’”, sta facendo il suo ritorno sulle scene musicali. Il nuovo album dei Blue, il primo dal 2015, è intitolato “Heart & Soul” e uscirà il 9 settembre 2022, anticipato nelle scorse settimane dai singoli “Haven’t Found You Yet” e “Dance With Me”.

ph: getty images