Lady Gaga ricorda quando veniva bullizzata da piccola e si “sentiva brutta”

"La musica era la mia via d'uscita"

Sfoggiando outfit che sono già diventati leggendari, Lady Gaga è nel pieno della promozione del suo primo film da attrice protagonista "A Star Is Born", che l'aveva portata anche a Venezia 75 con la co-star Bradley Cooper

"A Star Is Born" è il terzo remake di una pellicola uscita nel 1937 e parla un'aspirante cantante che deve conquistare la fiducia in se stessa per trovare il successo.

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

#AStarIsBorn at TIFF 2018 📸: @kevinmazur

A post shared by Lady Gaga (@ladygaga) on

Una storia che per Stefani Germanotta è molto simile alla sua, come ha spiegato a Variety che l'ha intervistata al Toronto Film Festival:

"Quando guardo me stessa in questo film, mi rivedo quando ero più giovane, quando non credevo in me, quando ero bullizzata a scuola. Mi sentivo brutta e la mia unica via d'uscita era la musica".

"Ecco perché ho iniziato a cantare, a scrivere canzoni e a recitare. Perché volevo scappare da quel dolore".

"La piccola Stefani oggi, è molto grata e molto sorpresa".

Lady Gaga ha spiegato che le prese in giro l'hanno fatta diventare più determinata che mai: "Se volevano che fossi sexy, io volevo sembrare strana. Volevo definire cosa vuol dire essere me, ho sempre avuto qualcosa da dire e mi sono assicurata che nessuno si mettesse sulla mia strada".

Ecco l'intervista completa:

Hai letto che in "A Star Is Born" c'è anche Halsey?

ph: getty images