Kylie Jenner ha parlato di come lei e l’ex Travis Scott siano ora “migliori amici”

Concentrati sul crescere Stormi

Lo scorso weekend, Kylie Jenner e Travis Scott si sono ritrovati per celebrare il compleanno della figlia Stormi, in un super party tra giostre e un sacco di star.

La guru dei trucchi e il rapper non stanno più insieme dallo scorso ottobre ma in questi mesi sono state diverse le reunion tra loro, nelle feste comandate e in occasioni importanti.

Adesso è stata la stessa 22enne a descrivere a Harper’s Bazaar com'è attualmente il rapporto con l'ex fidanzato: "Abbiamo una relazione fantastica. Siamo come migliori amici. Entrambi amiamo Stormi e vogliamo il meglio per lei. Restiamo sempre connessi e coordinati". 

Ha parlato anche del fatto di crescere Stormi sotto i riflettori: "Ci penso molto perché il mondo è così pazzo oggi. Esporla a tutta la negatività che arriva da internet, penso anche a quello. Sto facendo del mio meglio, anche se è ancora piccola, per ricordarle quanto siamo fortunate e che il modo in cui viviamo non è normale, ma è la nostra vita".

"Le persone vogliono fare foto - ha aggiunto - Penso che lei si sentirebbe in modo diverso se io cercassi sempre di coprirle il viso dicendole di non guardare".

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

The Stormi Collection launches in 30 minutes only on KylieCosmetics.com 🦋💜⚡️

Un post condiviso da Kylie ✨ (@kyliejenner) in data:

La stessa Kylie Jenner è cresciuta sotto l'occhio delle telecamere e ha spiegato qual è stato il momento in cui ha capito che aveva una certa influenza sul pubblico: "Penso quando ero sul red carpet con Kim (Kardashian). Ho sempre saputo che la mia famiglia era un grosso affare ma io, da sola, forse quando ho aperto i miei negozi pop up. O quando ho iniziato a tingermi i capelli di blu e tagliarli più corti e all'improvviso tutti avevano i capelli blu e corti. Mi sono detta 'wow' e ho realizzato l'influenza che avevo. Avevo più o meno 16 anni".

Embed from Getty Images

Il clan Kardashian-Jenner si aiuta a vicenda per non farsi travolgere dalla fama: "Penso che sia raro che la tua intera famiglia sia nella tua stessa posizione - ha detto - Ci teniamo con i piedi per terra a vicenda. Kim o Khloé o Kendall non possono così all'improvviso comportarsi in modo diverso, ci controlliamo e ci supportiamo l'un l'altra. Posso sempre correre da mia mamma, da mio papà o dalle mie sorelle e tutti sanno cosa sto passando".

Infine ha accennato a un possibile secondo figlio, dopo Stormi: "Tutti i miei amici mi fanno pressione su questo. Amano Stormi. Sicuramente sento la pressione di darle una sorella o un fratello, ma non ci sono programmi in atto".

ph: getty images