KJ Apa ha spiegato che non ha bisogno postare le sue opinioni “perché siano reali”

L'attore era stato accusato di non aver sostenuto sui social BLM

KJ Apa ha voluto riportare l'attenzione su ciò che conta davvero, rispondendo a delle critiche sul fatto che non abbia approfondito il suo sostegno a Black Lives Matter sui social.

Tutto è iniziato dopo che il comico Elijah Daniel lo ha tirato in mezzo in riferimento al film Il Coraggio della Verità.

KJ Apa è uno dei protagonisti della pellicola, tratta dal libro di Angie Thomas e che racconta la storia di Starr Carter, testimone dell'uccisione del suo migliore amico Khalil per mano di un ufficiale di polizia. Insomma, un film che si ricollega all'attualità delle proteste del movimento BLM.

"Se KJ è stato la co-star di quel film, perché è così silenzioso? Ha un grande pubblico giovane che lo segue ed è stato pagato per essere in un film sulla brutalità della polizia e ha postato solo un quadrato nero?" ha scritto Elijah Daniel su Twitter.

KJ Apa ha risposto così: "Non ho bisogno di postare le mie opinioni e ciò in cui credo perché siano reali per me".

"Io supporto Black Lives Matter, ma non sento che sia necessario dimostrare alle persone che lo faccio, postando la mia partecipazione alle proteste".

Nel frattempo, i fan sono intervenuti per ricordare che il 22enne ha supportato #BlackOutTuesday lo scorso primo giugno e che ha recentemente postato nelle Stories un video di Tupac Shakur risalente al 1993 sul tema.

Se è vero che è bello vedere le star usare le proprie piattaforme per sostenere importanti cause, è anche vero come ha detto KJ Apa che l'importante è quello che si fa nella vita reale e non quello che si mostra su Instagram e soci.

ph: getty images