Kit Harington ha spiegato perché non vuole più interpretare personaggi come Jon Snow

C'entra la sua educazione gender fluid

Non ti aspettare di vedere Kit Harington tornare a indossare i panni dell'eroe tutto muscoli e zero emozioni.

L'attore ha parlato con il Telegraph di cliché di genere, come quello che vorrebbe che un maschio non piangesse mai.

Secondo lui, è qualcosa che ci si passa da generazioni e che non vuole più interpretare neanche per fiction: "Sento che emotivamente gli uomini hanno un problema, un blocco, e questo blocco arriva dalla Seconda Guerra Mondiale, tramandato da nonno a padre a figlio. Non parliamo di come ci sentiamo per non mostrare debolezze, perché non è mascolino".

A questo punto ha fatto riferimento al suo personaggio di Game of Thrones: "Ho interpretato un uomo che era silenzioso, che era eroico. Andando avanti, questo è un ruolo che non voglio più interpretare. Il mondo non ha bisogno di vedere ancora più ruoli mascolini".

via GIPHY

Kit Harington deve alla mamma Deborah Jane Catesby questo sguardo consapevole e aperto, che lo porta ad uscire dagli schemi obsoleti della società. Ha infatti spiegato che la donna, una drammaturga, l'ha voluto crescere in un ambiente gender fluid.

"Chiesi un Mighty Max e mi comprò i Polly Pocket. Chiesi un Action Man e mi comprò una bambola... Sin dall'inizio era tutto gender fluid. E ho continuato così" ha detto. I riferimenti sono a giocattoli famosi negli anni '90: Mighty Max e Action Man erano considerati giochi per bambini, mentre Polly Pocket per bambine.

ph: getty images