Khloé Kardashian: il fidanzato “traditore” era in ospedale per la nascita della figlia

"Khloé l'ha voluto comunque al suo fianco"

Tristan Thompson sarebbe stato al fianco di Khloé Kardashian quando la star ha dato alla luce la loro bambina, un giorno fa.

Che un fidanzato stia vicino alla sua lei in quell'importantissimo momento è più che scontato, ma non lo era per il giocatore di basket: poco prima che Khloé partorisse, sono usciti dei video in cui Tristan è in atteggiamenti molto sospetti con altre donne in diverse occasioni, l'ultima registrata lo scorso weekend.

Khloé Kardashian - che per lo shock avrebbe avuto le contrazioni anticipate - avrebbe deciso di mettere in pausa lo scandalo e di permettere comunque al padre di sua figlia di assistere alla nascita.

"Hanno congelato il dramma, per focalizzarsi su questo momento speciale con la loro bambina" ha detto una fonte a Page Six.

La stessa fonte ha affermato che: "Tutto il clan Kardashian-Jenner è furioso con Tristan, ma nonostante ciò che è successo a New York (dove sono stati girati i video del tradimento ndr.) Khloé lo voleva al suo fianco".

Subito dopo l'uscita dei video, Kris, Kim, Kourtney, Kylie, Kendall e persino l'ex e padre dei figli di Kourtney, Scott Disick, avevano smesso di seguire il 27enne su Instagram.

ph: getty images