Kendall Jenner scoppia a piangere parlando della controversa pubblicità che la vedeva protagonista

"Mi sono sentita stupida"

A sei mesi dal "fattaccio", Kendall Jenner ha parlato per la prima volta della pubblicità che la vedeva protagonista e che aveva scatenato un mare di critiche.

Nello spot in questione, quello della Pepsi, il pubblico non aveva gradito il paragone con le proteste del movimento Black Lives Matter e la modella era finita nell'occhio del ciclone.

 

 

Non era la prima (e neanche l'ultima) polemica a coinvolgere Kendall Jenner - tanto per citarne altre due: la controversa copertina di Vogue e la linea di vestiti con la sorella Kylie accusata di plagio - ma la star non aveva mai detto la sua e di nuovo era stata criticata per il silenzio sul caso.

 

 

Ma adesso che si sono riaccese le telecamere di Keeping Up With The Kardashian, la reazione della top model è finita in tv: "Ci sono rimasta molto molto male - ha detto tra le lacrime - non so come uscirne, non so cosa fare".

 

"Non avrei mai voluto offendere nessuno, mi sono sentita stupida" ha aggiunto Kendall, che nella puntata ha parlato anche della biografia pubblicata da Caitylin Jenner.

Kendall e Kylie Jenner: ecco quanto sono cambiate!

mgid-arc-content-mtv

ph: getty images