Kendall Jenner risponde a chi la chiama raccomandata: “La fama non mi ha aiutato a fare la modella”

E adesso non usa più Twitter

Kendall Jenner si rifiuta di essere bollata come raccomandata e ha risposto a chi l'accusa di essere entrata nel mondo della moda grazie alla fama della famiglia Kardashian-Jenner.

La top model è cresciuta sotto le telecamere di "Keeping Up with the Kardashians", nell'ultima intervista realizzata dalla BFF Cara Delevingne per Harper's Bazaar ha spiegato: "Un sacco di gente mi dice: 'è così facile per te, solo per il tuo account Instagram. Non hai neanche bisogno di un'agenzia'. Ma non è vero. Vado ai casting, devo fare riunioni con i fotografi. A volte lavoro 12 ore al giorno, a volte anche 24 ore. E devo fare tutto questo per essere dove sono ora".

2018! Harper’s Bazaar @harpersbazaarus & @solvesundsbostudio

A post shared by Kendall (@kendalljenner) on

Anche se Kendall riconosce che avere tanti follower è un vantaggio, al momento sta cercando di non usare troppo i social: "Ultimamente sto cercando di starne fuori e non leggo i commenti. Penso ancora che Instagram sia divertente e mi piace usarlo per vedere cosa fa la gente, ma per la maggior parte seguo account di cuccioli o di persone che salvano animali".

"Mi sono dimenticata di Twitter, che in questi giorni non è divertente. Mi fa solo sentire triste".

Crescere sotto con i riflettori del reality puntati addosso ha avuto anche qualche contro: "Mi sono persa il college, ma non so se mi dispiace. Non sono andata al ballo, questo mi infastidisce. Non mi lamento (della fama) anche se non posso andare a Disneyland o in una spiaggia pubblica. Mi piacerebbe uscire e incontrare nuova gente senza essere disturbata, sarebbe fantastico".

 

Quale Kardashian/Jenner sei? Test!

kardashian-kendall-png

ph: getty images