Katy Perry ha spiegato come ha capito che Orlando Bloom sarebbe stato: “il padre dei miei futuri figli”

"Ho potuto vedere la sua gentilezza, l'empatia, la cura e la tenerezza"

Mentre la piccola Daisy Dove Bloom ha già 9 mesi, Katy Perry è tornata indietro nel tempo per raccontare come ha capito che Orlando Bloom era la persona giusta per mettere su famiglia.

La cantante è diventata mamma lo scorso agosto - mentre l'attore era già papà di Flynn, che ha 10 anni ed è nato dal precedente matrimonio con Miranda Kerr - e ha raccontato come sia rimasta colpita nel vedere il promesso sposo crescere il primo figlio.

Katy Perry e Orlando Bloom - getty images

"Ho potuto assistere al suo lato paterno - ha detto la 36enne a L'Officiel, mentre il giornalista ha sottolineato che un sorriso le ha illuminato il volto mentre ne parlava - Il modo in cui lui c'è stato e continua ad esserci per lui, gli sforzi che fa e le distanze che attraversa, penso che sia una delle ragioni per cui ho preso una decisione cosciente".

"Mi sono detta: 'Ecco il padre dei miei futuri figli'. Ho potuto vedere la sua gentilezza, l'empatia, la cura e la tenerezza. Ho corteggiato queste cose. Ho capito che questa era una cosa diversa".

Katy Perry ha aggiunto che la figlia che hanno avuto insieme: "È la sua prima bambina, quindi è una sensazione diversa per lui. Sono davvero, davvero grata di averlo. È presente in un modo profondamente emotivo, il che è davvero unico per me".

La scorsa settimana, Katy Perry aveva dato un aggiornamento su Daisy Dove, raccontando due tappe che la piccola ha già raggiunto: vai qui per leggere quello che aveva raccontato.

ph: getty images