Katy Perry finalmente parla di “Bad Blood” di Taylor Swift: “Ogni azione ha una conseguenza”

Tra l'indifferenza e la minaccia

Sono passati due anni dall'uscita di "Bad Blood", ma nessuno aveva ancora chiesto a Katy Perry cosa pensasse della canzone di Taylor Swift.

Il bisticcio era iniziato nel 2012, quando Katy Perry aveva "rubato" un ballerino che lavorava per l'artista di "1989". Nello stesso anno, la cantante di "Bon Appétit" si era innamorata di John Mayer, uno degli ex di Taylor Swift. Poi, appunto, la dichiarazione di guerra di "Bad Blood", chiaramente dedicata al pessimo rapporto tra le due. Finalmente EW ha posto la fatidica domanda: come si è sentita Katy Perry quando è uscito il brano?

 

 

"Sempre che la canzone parli di me, non sono io a dover rispondere - ha detto Katy Perry, puntando l'attenzione sul suo nuovo disco - nel mio album, non chiamo in causa nessuno. Non parla neanche di me, ma delle cose che vedo e sento".

 

 

Attenzione però, la frecciatina è dietro l'angolo: "Non confondete la gentilezza per debolezza. Onestamente, quando le donne decidono di fare squadra, il mondo diventa un posto migliore. Ma lasciatemi dire questo: ogni cosa ha una reazione e una conseguenza, non dimenticarlo, tesoro". Che stia pianificando una fredda, freddissima vendetta?

Scopri le altre news di oggi!

Tutti i fidanzati di Katy Perry!

mgid-arc-content-mtv

Ph: Getty Images