Katy Perry è stata molto onesta sulle “ondate di depressione” che sta sentendo durante la quarantena

"Non sono abituata ad essere confinata in un piccolo spazio"

In questo incerto e complicato momento del #IoRestoACasa che ha totalmente modificato la nostra quotidianità, capita di sentirsi un po' giù di morale.

Katy Perry ha parlato proprio di questo tema, raccontando molto onestamente come la pandemia di coronavirus stia influendo sulla sua salute mentale.

"A volte non so se sia peggio cercare di evitare il virus o le ondate di depressione che arrivano con questa nuova normalità" ha scritto su Twitter ed è un pensiero più che condivisibile.

La cantante in questo momento è in dolce attesa - sta aspettando una bambina con Orlando Bloom - e si è aperta anche su come gli effetti della quarantena si stiano sommando agli ormoni che giocano con il suo umore.

Durante l'evento in streaming organizzato da Shein, ha raccontato di aver avuto "cinque giorni buoni", mentre gli altri vanno così così: "Inizio a piangere quando guardo verso il basso o piango facendo anche la più semplice delle cose".

"Penso che sia dovuto molto alla questione ormonale, ma è anche che non sono abituata ad essere confinata in un piccolo spazio per tanto tempo con altre persone. Prima uscivo sempre".

"Adesso non ci sono posti dove andare a parte la mia automobile. Quindi vado spesso nella mia macchina. Quello è il mio posto sicuro".

Qualche giorno fa, Katy Perry aveva rivelato la sua ricetta per quando si sente giù: "Penso alle cose per cui sono grata e che fanno tornare la mia mente in un buon posto". Un rimedio che vale per tutti!

#AloneTogether #IoRestoACasa

ph: getty images