Justin Bieber ha rotto il silenzio sul caso che coinvolge il suo manager contro Taylor Swift

Si è schierato nel team Scooter Braun

Tante star, come Gigi Hadid e Halsey, hanno sostenuto Taylor Swift nella battaglia per la sua musica, ma c'è anche chi sta dalla parte di Scooter Braun, come Justin Bieber.

Il canadese, che conosce Braun da anni visto che è il suo storico manager, ha condiviso sulle Instagram Stories un articolo di TMZ che raccontava la replica della Big Machine Label alle accuse di Tay Tay.

Embed from Getty Images

Ecco un breve recap: durante l'estate, Scooter Braun aveva acquisito l'etichetta Big Machine diventando il proprietario del catalogo musicale dei primi sei album di Taylor Swift.

La scorsa settimana, la 29enne ha spiegato che Braun e il CEO dell'etichetta, Scott Borchetta, non le danno il permesso di esibirsi o utilizzare le sue vecchie canzoni (vai QUI per leggere la lettera aperta di Tay).

Poco dopo, è arrivata una dichiarazione della Big Machine in cui hanno smentito le accuse e sottilmente ipotizzato che Tay avrebbe mentito: "La narrativa che hai creato non esiste". Ebbene, Justin Bieber ha condiviso un articolo che riportava proprio questa dichiarazione.

Il 25enne aveva già preso le difese del suo manager la scorsa estate, quando Taylor Swift lo aveva rimproverato per "l'incessante e manipolativo bullismo" nei suoi confronti, scoprendo che aveva comprato il suo catalogo musicale.

Anche Ariana Grande e Demi Lovato hanno Scooter Braun come manager ma non si sono espresse sulla questione. Selena Gomez invece ha scritto una lunga e toccante lettera per descrivere come si sente vedendo "la mia migliore amica venire buttata giù".

ph: getty images