Joshua Jackson ha spiegato perché è contrario a un revival di “Dawson’s Creek”

Non contare sul ritorno di Pacey

Se sei stato un fan di Dawson's Creek e sogni di vedere nuove puntate, non contare sulla presenza di Joshua Jackson.

L'attore ha interpretato Pacey Witter nella serie andata in onda dal 1998 al 2003, un personaggio che lo ha reso famoso e che è diventato iconico, tanto che spessissimo viene ancora associato a esso. Ma il 43enne ha messo in chiaro di non avere più intenzione di indossare i panni di Pacey.

Parlando del fatto che sono passati 23 anni dalla prima puntata di Dawson's Creek, un giornalista del magazine Mr Porter ha chiesto a Joshua Jackson come vedrebbe un revival della serie: in poche parole, non lo vedrebbe affatto.

Ha anche spiegato il motivo ed è una questione anagrafica: "Non so perché volete riportare [Dawson's Creek] indietro. Nessuno ha bisogno di sapere cosa stanno facendo i personaggi durante la loro mezza età".

"Li abbiamo lasciati in un posto carino. Nessuno ha bisogno di vedere che a Pacey fa male la schiena. Non penso che abbiamo bisogno di un aggiornamento".

Joshua Jackson oggi - getty images

Insomma, è un no categorico da parte di Joshua Jackson. Anche il creatore della serie, Kevin Williamson, aveva spiegato di non credere in un possibile revival, perché secondo lui l'ultima puntata aveva chiuso definitivamente il cerchio.

"Siamo arrivati alla fine. L'ultimo episodio era ambientato cinque anni nel futuro. Abbiamo dato una bella fine" aveva detto nel 2019 a un evento della Television Critics Association.

Non resta che consolarsi con i revival e i reboot di altre mitiche serie, come Sex and the City o Gossip Girl.

ph: getty images