Joe Alwyn ha raccontato com’è nato lo pseudonimo con cui ha co-firmato le canzoni di Taylor Swift

William Bowery!

Non è più un segreto che dietro "William Bowery" si nasconda Joe Alwyn ma adesso l'attore ha svelato un dettaglio in più, ovvero com'è nato lo pseudonimo!

Sotto quel nickname, il 31enne ha co-firmato alcune canzoni degli album "Folklore" e "Evermore" della cantante e fidanzata  Taylor Swift, tra cui "Exile", "Betty", la title track "Evermore" e "Champagne Problems".

"Abbiamo scelto [di usare uno pseudonimo] così che le persone ascoltassero innanzitutto la musica, prima di analizzare il fatto che l'abbiamo creata insieme" ha iniziato a spiegare durante un'intervista al The Kelly Clarkson Show.

"Lo abbiamo fatto sotto il nome di William Bowery, molto elegante. Suona come un personaggio di Agatha Christie che indossa il monocolo e ha dei grandi baffi". 

Ma qual è la vera ispirazione dietro a William Bowery? In realtà sono due: "È una combinazione di William, il mio trisnonno che non ho mai conosciuto ed era un compositore. Ha scritto un sacco di musica classica e di colonne sonore" ha continuato Joe Alwyn.

"Bowery invece è l'area di New York in cui ho passato più tempo quando sono andato la prima volta lì". 

Joe Alwyn - getty images

Et voilà, ecco spiegato da dove arriva William Bowery!

ph: getty images