Jennifer Lawrence hackerata: la star parla delle foto rubate e spiega perché non ha denunciato

Un episodio che fa male ancora oggi

Sono passati tre anni, ma l'incubo che ha passato Jennifer Lawrence quando le furono rubate delle foto personali dal telefono, ha lasciato segni che permangono ancora oggi.

 

Lo ha spiegato la stessa attrice, tornando sul caso di hackeraggio che l'aveva coinvolta nel 2014, quando delle sue immagini, nuda, avevano fatto il giro del mondo.

"Sto ancora elaborandolo - ha detto Jennifer Lawrence a THR - mi sono sentita violata dall'intero pianeta".

 

"Non c'era una sola persona al mondo che non fosse in grado di vedere le mie foto intime. Magari eri a un barbecue e il tuo amico te le faceva vedere sul telefono. È una cosa impossibile da digerire".

Nonostante ci fossero tutti i termini per una denuncia, Jennifer Lawrence ha preferito non rivolgersi alla polizia: "Niente mi avrebbe calmato, niente poteva restituire a me o a Nic, che era la persona per cui le avevo scattate, le foto del mio corpo nudo" ha continuato a spiegare la star riferendosi al fidanzato dell'epoca, Nicholas Hoult.

 

"Non mi interessava denunciare, ma solo guarire. Un anno e mezzo fa, qualcuno mi ha detto che ero un buon modello per le ragazze e io sono dovuta correre in bagno a piangere perché mi sentivo un impostore. Pensavo: 'come possono ancora dire queste cose dopo quello che è successo?'. Ci sono tante cose da elaborare, quando vieni violata in quel modo".

Una brutta situazione che speriamo non succeda mai più, né a Jennifer Lawrence né a nessun altro.

Scopri tutte le coppie nate sul set!

 

lawrence

 

ph: getty images