Il principe William “ovviamente” sosterrà i suoi figli se facessero coming out

Niente cliché: è stato molto onesto sullo scenario

Ci auguriamo un mondo in cui non ci si ponga più questo tipo di domande, perché nessuno verrà differenziato in base ai propri gusti sessuali e potrà vivere in pace senza essere giudicato. Ma siccome siamo ancora lontani da questo scenario, a William d'Inghilterra è stato chiesto come reagirebbe se uno dei suoi figli fosse gay o lesbica.

"Non ci inizi a pensare davvero finché non sei un genitore - ha detto il principe, mentre visitava l'Albert Kennedy Trust, una fondazione che aiuta le persone LGBT senza casa - Ovviamente a me starebbe benissimo".

Embed from Getty Images

Il 37enne ha ammesso che sarebbe però preoccupato dall'ambiente circostante e in particolare a causa dell'essere sempre sotto i riflettori come succede a George, Charlotte e Louis: "L'unica cosa che mi preoccuperebbe, in particolare nel ruolo che hanno i miei figli, è come la cosa verrebbe vista e interpretata".

Poi ha spiegato che sta già facendo del suo meglio per crescere i Royal Babies pronti ad affrontare qualsiasi scenario: "Mia moglie ed io stiamo parlando molto di come assicurarci che siano preparati. Penso che la comunicazione sia importante in tutto, se vuoi capire qualcosa devi parlarne un sacco ed essere sicuro di come supportare gli altri".

"Mi preoccupo non per il fatto che possano essere gay, mi preoccupa come tutti gli altri reagiranno e quindi la pressione che (i figli) potrebbero sentire".

Secondo il Daily Mail, è la prima volta che il principe William va a visitare una fondazione dedicata alla comunità LGBT e una delle rare volte in cui ha parlato dell'argomento: ma speriamo che in futuro faccia sentire ancora la sua voce, per sensibilizzare quante più persone possibili.

Intanto ti ricordiamo che anche quest'anno siamo orgogliosi di essere official media partner della Milano Pride Week 2019, in programma dal 21 al 29 giugno, con l'unico e solo Tommaso Zorzi di #Riccanza nelle vesti di testimonial. Vai qui per scoprire tutti gli eventi e dove trovare MTV alla Milano Pride Week 2019.

Cher e altri genitori famosi che hanno parlato in supporto dei figli LGBTQ+:

ph: getty images