Il padre di Britney Spears ha chiesto di valutare la fine della tutela

"Potrebbero non esserci più le basi per la custodia"

C'è un'importante svolta nel caso della tutela personale e amministrativa di Britney Spears.

Se finora sembrava che il padre Jamie Spears non volesse lasciare la custodia legale che è nelle sue mani dal 2008, ora ha cambiato idea.

Attraverso una petizione, ha chiesto al giudice Brenda Penny che si occupa del caso di valutare se sia arrivato il momento di mettere fine alla conservatorship, alla luce delle dichiarazioni della famosa figlia che lo scorso giugno in tribunale ha spiegato come la tutela imponga pesanti limitazioni alla sua libertà.

I legali di Jamie Spears hanno scritto nella petizione che la custodia ha aiutato l'artista: "Ad attraversare grandi crisi di vita, a riabilitarsi e andare avanti con la sua carriera, a sistemare le sue finanze e i suoi affari. Ma recentemente le cose sono cambiate e potrebbero non esserci più le basi per la custodia".

"Britney ha espresso la sua frustrazione con il livello di controllo imposto e ha chiesto alla corte di riavere indietro la sua vita" continuano gli avvocati e così: "Il signor Spears ora sente che Britney ha il diritto che la corte riveda l'esigenza della tutela. Come ha detto più volte, tutto ciò che vuole è il meglio per sua figlia. Se la signorina Spears vuole mettere fine alla tutela e crede che possa gestire la sua vita, il signor Spears crede che dovrebbe avere questa possibilità".

Brienty Spears, 39 anni - getty images

Il legale di Britney Spears, Mathew Rosengart che la cantante ha potuto assumere solo dallo scorso luglio, ha commentato la petizione definendola: "Un'altra vittoria legale, gigantesca, e anche una rivincita per la signorina Spears".

"Sembra che il signor Spears creda che può evitare responsabilità e giustizia  incluso sedersi per una deposizione sotto giuramento e rispondere sotto giuramento - ha aggiunto - Ma, mentre valutiamo la sua petizione (che è stata mandata ai media inappropriatamente prima che alla corte), continueremo a esplorare tutte le opzioni".

Due mesi fa, Rosengart aveva chiesto al tribunale di rimpiazzare Jamie con contabile pubblico e la giudice Brenda Penny dovrebbe esprimersi su questo nell'udienza in programma il prossimo 29 settembre.

ph: getty images