Camila Cabello ha un lungo messaggio di scuse per alcuni vecchi e controversi post

"Ero ignorante"

Capita a tutti di commettere degli errori, l'importante è saper crescere e riconoscere di aver sbagliato.

È quello che ha fatto Camila Cabello dopo che qualcuno ha ritirato fuori su Twitter dei vecchi post che aveva condiviso sul suo account Tumblr intorno al 2012, quando aveva 15 anni. In particolare, le viene contestato l'uso di dispregiativi verso la comunità nera.

"Mi scuso dal profondo del mio cuore" ha scritto la cantante su Twitter e nelle Instagram Stories, aggiungendo un lungo messaggio per spiegare quanto sia dispiaciuta per il suo passato comportamento online.

"Quando ero più giovane, usavo un linguaggio di cui mi vergogno e di cui avrò rimorso per sempre. Ero incolta e ignorante. Quando sono diventata consapevole della storia, del peso e del vero significato dietro a quel linguaggio orribile, mi sono sentita profondamente imbarazzata di averlo usato".

"Mi sono scusata allora e mi scuso adesso. Non ho mai voluto intenzionalmente ferire qualcuno e lo rimpiango da profondo del mio cuore. Per quanto vorrei, non posso tornare indietro nel tempo e cambiare quello che ho detto in passato. Ma una volta che sai fare di meglio, fai di meglio ed è tutto quello che posso fare".

Camila Cabello ha continuato spiegando che più diventa grande, più impara a essere "consapevole" delle sue parole e delle sue azioni: "Ora ho 22 anni, sono un'adulta, sono cresciuta, ho imparato e sono cosciente della storia. Questi errori non rappresentano chi sono o chi sono stata. Io mio batto e mi sono battuta sempre per l'amore e l'inclusività. Il mio cuore non ha mai, neanche allora, avuto un'oncia di odio o di divisione".

"La verità è che ero ignorante in modo imbarazzante. Uso le mie piattaforma per parlare di ingiustizia e ineguaglianza e continuerò a farlo".

ph: getty images