Harry e Meghan hanno donato i profitti della trasmissione del loro matrimonio per sostenere i più piccoli durante l’emergenza sanitaria

90mila sterline all'organizzazione Feeding Britain

Harry e Meghan Markle hanno usato i ricavi avanzati dalla messa in onda del loro Royal Wedding tenuto nel 2018 per sostenere i bambini più in difficoltà durante l'emergenza coronavirus.

Così, come spiega il magazine Town&Country, hanno scelto la Feeding Britain come beneficiaria di una donazione da 90mila sterline (più di 100mila euro) da destinare ai più piccoli: si tratta di un'organizzazione britannica che distribuisce aiuti alimentari e il presidente è l'arcivescovo di Canterbury, ovvero colui che li aveva sposati.

Quando era stato trasmesso il loro matrimonio sulla BBC, Harry e Meghan avevano chiesto di creare un fondo con i profitti in eccesso e si erano accordati perché quel fondo venisse tenuto da parte e successivamente destinato a un ente indicato da loro.

Embed from Getty Images

"Il Duca e la Duchessa del Sussex hanno parlato con l'arcivescovo di Canterbury recentemente e si sono commossi nel sentire di tutto il lavoro che la Feeding Britain sta facendo per aiutare le persone durante la crisi covid-19 - ha detto un portavoce della coppia - In particolare, hanno ricordato la loro visita al supermercato no-profit di Birkenhead, la generosità e la compassione di chi lavora lì cercando di aiutare gli altri. Sono felici di essersi assicurati che i soldi vadano a questa grande causa".

Intanto, lo scorso 31 marzo è stata ufficializzata l'uscita di Harry e Meghan da membri senior della Royal Family e dopo qualche giorno hanno annunciato il nome della loro nuova organizzazione benefica.

Si chiama Archewell ed è ispirata al nome del figlio Archie: vai qui per saperne di più.

#AloneTogether

ph: getty images