George Clooney pensava di non sopravvivere all’incidente in Sardegna dello scorso anno

"Il casco si era spaccato in due"

La scorsa estete, George Clooney aveva vissuto un bruttissimo momento.

Si trovava a bordo della sua moto in Sardegna, mentre stava andando sul set della serie "Catch 22", quando un'automobile girò all'improvviso e ci fu uno scontro. Fortunatamente alla fine il tutto si risolse solo con un trauma al bacino e varie contusioni su gambe e braccia, ma la paura fu tanta.

Adesso l'attore ha spiegato quanto sia stato grande lo spavento rivelando che da allora ha tenuto la moto in garage.

"L'ho colpito mentre andavo 110 all'ora, quindi è stato davvero brutto - ha detto il premio Oscar a Hollywood Reporter - il mio casco si è rotto a metà, le mie scarpe sono volate via. Un duro colpo".

George Clooney ha continuato raccontando che aveva pensato di stare morendo: "Aspettavo solo che si spegnesse la luce. Il parabrezza si era rotto contro la mia testa e mi sono detto: 'il mio collo è andato'".

Alla fine ha scherzato: "Se abbiamo nove vite, io le ho usate tutte, quindi posso smettere di andare un moto per un po'".

Nella stessa intervista, il produttore e amico Grant Heslov, che era presente all'incidente, ha ricordato quei momenti: "Mentre lo sorreggevo aspettando l'ambulanza, ho fatto un accordo con me stesso: 'se George vive, smetterò di andare in moto'". E così, per fortuna, è stato.

ph: getty images