Ezra Miller spiega che la monogamia non fa per lui: “Ho una squad di partner sessuali”

È molto selettivo su chi può entrare nel gruppo

Ezra Miller è impegnatissimo in questi giorni nella promozione di "Animali Fantastici  - I Crimini di Grindelwald", in cui si è fatto notare per gli stupendi e fluidi outfit indossati sui red carpet.

E per Playboy è protagonista di un servizio che sottolinea ancora una volta il suo voler superare ogni etichetta e in cui l'attore porta con la stessa disinvoltura tacchi femminili e giacche da uomo, orecchie da coniglio e vestitini impalpabili.

All'interno del giornale, si è aperto sulla sua vita sessuale raccontando di essere attratto sia dagli uomini che dalle donne. Ma dopo una serie di relazioni andate male, ha spiegato di aver abbandonato l'idea di trovare un solo compagno o compagna e che la monogamia non fa per lui.

Ha quindi detto di avere un gruppo di partner sessuali, che chiama polycule, un neologismo che mette insieme le parole poliamore e molecola. In questo polycule ci sono persone che conosce da anni, come alcuni membri della sua band, i Sons of an Illustrious Father.

Embed from Getty Images

Il processo per entrare in questo gruppo è molto lungo: "Cerco queer che mi capiscano al volo, con cui abbia una connessione quasi familiare e che quando li incontro mi facciano sentire come se li avessi sposati 25 vite fa" ha detto Ezra Miller.

"E se è così entrano nella squad, nel polycule. E so che ameranno chiunque altro sia nel polycule perché è fatto così".

Love is love!

ph: getty images