Emma Watson ha un importante messaggio per sostenere i diritti transgender

Solidarity matters

Emma Watson ha lanciato un messaggio per sostenere chi, nel Regno Unito, chiede una consultazione per rivedere il Gender Recognition Act del 2004.

Quando era stata approvata, la legge aveva portato un grande cambiamento permettendo alle persone con un disturbo dell'identità di genere di cambiare legalmente il proprio genere.

Ma adesso si può fare di più: una nuova campagna chiede un implemento di questa legge, perché le persone possano cambiare il proprio genere senza sottoporsi a rigorosi controlli medici.

E Emma Watson ha usato la sua voce per accendere i riflettori su questo tema. O meglio, ha usato una t-shirt:in una foto postata su Twitter, indossa una maglietta con il messaggio: "I diritti trans sono diritti umani".

Il sostegno di Emma Watson è particolarmente significativo e ci ricorda che i diritti dei trans e quelli delle donne, di cui l'attrice è portabandiera, non si escludono a vicenda. E smaschera certi stereotipi, portati avanti da chi non vorrebbe un cambiamento della legge e insinua che alleggerire la capacità di cambiamento di genere aprirebbe il mondo delle donne agli uomini: ovviamente le donne trans sono semplicemente donne.

Se non ci fosse Emma Watson, bisognerebbe inventarla!

ph: getty images