Ed Sheeran piangeva “ogni giorno per colpa dei bulli”, ma ecco come la musica gli ha dato fiducia in se stesso

Il cantante si è aperto nell'ultima intervista

Ed Sheeran aveva già raccontato in passato come da piccolo si sentisse strano rispetto ai suoi coetanei, ma adesso è andato nel dettaglio in un'intervista nell'ambito della campagna antirazzismo Love Music Hate Racism.

Il cantante ha spiegato che il colore dei suoi capelli non lo faceva passare inosservato: "Siccome ho i capelli  rossi, mi hanno preso in giro dal giorno in cui ho iniziato ad andare a scuola".

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

🧡 Cutie 🧡 #edsheeran #babyedsheeran #edsheeranfanpage

A post shared by GingerTeddybear (@ginger_teddybear_) on

"Odiavo la scuola elementare, piangevo ogni singolo giorno".

"I capelli rossi, balbettavo un po', portavo enormi occhiali, ero un po' strano, ma crescendo ha iniziato ad amare questa cosa" ha aggiunto.

Ed Sheeran ha continuato spiegando che la musica gli ha dato fiducia in se stesso: "Quando sono andato alle superiori, ho iniziato a suonare la chitarra, mi sono unito a una band e la musica mi ha dato sicurezza. All'improvviso mi sono detto: 'wow, so fare qualcosa davvero bene'".

"Sono sempre sembrato un po' strano e non ho mai avuto molta fortuna con le ragazze, ma quando ho iniziato a suonare tutti dicevano 'Oh guarda è il ragazzo con i capelli rossi e la chitarra piccola' e venivo ricordato per quello".

"All'improvviso inizi a guadagnare attenzione perché sei uno che viene ricordato. Adesso oggi dico sempre ai ragazzi che è fantastico essere strani".

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

7 years ago today my debut album came out. I was 20 and wore nothing but this pea green hoodie for about 4 months. Happy birthday + !

A post shared by Ed Sheeran (@teddysphotos) on

Quotiamo in pieno!

Hai letto che Ed Sheeran avrebbe già sposato Cherry Seaborn (ma che ci sarebbe un altro matrimonio in programma per l'estate)?

ph: getty images