Donald Trump aveva telefonato a Miley Cyrus dopo quella esibizione agli MTV VMA

Whaaat

Miley Cyrus ha raccontato un aneddoto che risale al 2013 e che ti lascerà parecchio confuso e probabilmente molto a disagio.

Quell'anno la cantante si era esibita agli MTV VMA, con performance super hot che ormai è entrata nella storia dell'evento come una delle più OMG.

Ebbene, quella notte Miley dormiva alla Trump Tower di New York e fu svegliata da una chiamata di Donald Trump in persona.

Così la 26enne ha raccontato a Vanity Fair, spiegando che il tycoon si complimentò con lei dicendo di "aver amato" l'esibizione.

Considerato che all'epoca Miley aveva 20 anni e la performance includeva twerk a più non posso, la cosa è un po' disagevole.

"E ora è il nostro presidente - ha aggiunto la cantante nell'intervista con Vanity Fair - Avevo detto che me ne sarei andata se lo fosse diventato ma al tempo abbiamo detto tutti un sacco di cose che non intendevamo davvero".

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

@vanityfair @ryanmcginleystudios

A post shared by Miley Cyrus (@mileycyrus) on

"Ma se ce ne andiamo, cosa cambierà? Visto che sono orgogliosa di essere un'attivista, mi sentirei orgogliosa di lasciare tutti a vivere sotto qualcuno di razzista, sessista e odioso? Non puoi lasciare che tutti si difendano da soli".

Nella stessa intervista, Miley Cyrus ha parlato a lungo del matrimonio con Liam Hemsworth: vai qui per leggere che cosa ha detto.

ph: getty images